Gilles Clément – I giardini della notte

 

 

.

 

Le grotte, le caverne, le cripte, i luoghi sepolti sotto il giardini, ma che pure ne fanno parte, interrogano il sogno e la notte, quella zona dell’inconscio senza la quale tutto ciò che è esposto alla luce apparirebbe con la violenza delle certezze: uno scenario di vanità.


Gilles Clément, Breve storia del giardino, Quodlibet 2012

Annunci

Manifesto del Terzo paesaggio (estratto)

 

MANIFESTO

(Ognuna delle frasi che seguono
può essere volta in forma interrogativa)

 

– Istruire lo spirito del non fare così come si istruisce lo spirito del fare

– Elevare l’indecisione fino a conferirle dignità politica. Porla in equilibrio col potere.

– Immaginare il progetto come uno spazio che comprende riserve, domande da porre.

– Considerare la non organizzazione come un principio vitale grazie al quale ogni organizzazione si lascia attraversare dai lampi della vita.

–  Avvicinarsi alla diversità con stupore.

[…]

Gilles Clément, Manifesto del Terzo paesaggio, Quodlibet,2005